Vedi tutte le notizie

20-06-2020

III dom, dopo Pentecoste

TERZA DOMENICA DOPO PENTECOSTE
Alla radice di ogni peccato, ci sta un modo sbagliato di pensare a Dio, ci sta il dubbio che Lui non voglia veramente il nostro bene, che ci stia imbrogliando per far sì che non siamo felici come dovremmo: è ciò che il diavolo cerca di insinuare da sempre nel cuore di ogni uomo e donna (Genesi 2,4b-17).
'Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito... Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo
sia salvato per mezzo di lui' : è ciò che Gesù ci rivela invece del vero volto di Dio, così da aiutarci a vincere questo dubbio che ci rovina (Giovanni 3,16-21).
Fidiamoci di Gesù, il Figlio, che ci mostra che ciò che ci realizza di più nella nostra vita è riconoscerci e vivere da figli come lui.
Non c'è cosa più bella e più grande di questa.
Un abbraccio
!
Don Alberto
P. S. Per chi non l'avesse ancora fatto, l'invito appassionato è ormai quello di riprendere a partecipare alla messa nelle nostre chiese, seguendo le regole che le persone del servizio d'ordine indicano per una celebrazione bella e in sicurezza.
Chi non può o non se la sente ancora di partecipare nelle chiese, può continuare a seguire la celebrazione eucaristica trasmessa in diretta alle ore 11 sul canale YouTube 'Comunità pastorale 3M'.